FREDDIE MERCURY, I FOLLI DETTAGLI DELLA SUA CASA

Freddie Mercury aveva una splendida dimora che diede, alla sua morte, in eredità all’amica di sempre Mary Austin. Quella casa visse moltissimi aneddoti incredibili e veramente bizzarri; in un’intervista sono stati rivelati i dettagli sulla casa del frontman dei Queen. Freddie Mercury era famoso per il suo gusto stravagante e la sua straordinaria personalità di scena. Il suo caro amico Dave Clark ha rivelato una visione dell’arredamento all’interno della sontuosa dimora dell’icona dei Queen in un’intervista esclusiva. Vediamo allora i folli dettagli della sua casa.

LA RESIDENZA-OSPEDALE DI FREDDIE MERCURY
La morte di Freddie Mercury lasciò un vuoto nel panorama della musica rock britannica nel 1991 e devastò i fan dei Queen in tutto il mondo. Il cantante di Bohemian Rhapsody venne colpito dal virus dell’HIV (pare) cinque anni prima di morire. Decise però di tenere private le notizie della diagnosi fino ai giorni precedenti la sua morte, anche se i compagni di band erano già stati avvisati. Nelle ultime settimane della sua vita, venne curato da una cerchia ristretta di amici, tra cui la sua ex fidanzata Mary Austin e il fidanzato di lui Jim Hutton. La sua residenza a West Kensington, la One Garden Lodge, era la sua casa e il suo ospedale.
L’AIUTO DI DAVE CLARK NEGLI ULTIMI GIORNI DI FREDDIE
Poco prima della sua morte, Mercury scelse di smettere di prendere le medicine per le sue condizioni, con il suo amico Peter Freestone che in seguito disse che credeva che Freddie sarebbe morto a breve. Il frontman dei Queen morì il 24 novembre 1991 per broncopolmonite, come chiara complicazione dovuta all’AIDS. Dave Clark era tra quelli che alternavano turni seduti con Mercury durante i suoi ultimi giorni per assicurarsi che non fosse mai solo. In un’intervista con Express.co.uk, Clark ha condiviso i suoi ricordi dell’uomo che conosceva lontano dalle luci, dalle telecamere e dai fan.
IL BAGNO DELLA CASA DI FREDDIE MERCURY
“Era molto artistico”, ha ricordato Clark. “Era piuttosto timido. Sul palco invece, più grande era, meglio era. Suonava, cantava e giocava con 100.000 persone ed era sempre fantastico.” L’amico musicista e produttore ha continuato a rivelare un dettaglio bizzarro ma brillante sul gusto di Mercury nell’arredamento. “In privato, era una persona adorabile, grande classe, grande stile, voglio dire – aveva un Picasso nel suo bagno!. È stato stupefacente. Aveva un ottimo stile. E gli importava delle persone, ed era una cosa carina“.
L’AMORE DI FREDDIE PER I FAN
“Vedi i suoi video e pensi che sia completamente fuori dal mondo ma non lo è“, ha continuato Clark. “È una persona incredibile. Lavorare con lui, come assistente e amico – ed essendo io stesso un artista – è stato fantastico.” Dave Clark ha anche elogiato il talento e la dedizione della star dei Queen per le sue esibizioni, dicendo: “È stato fantastico lavorare con lui. Non sapeva vendersi granché, lo faceva solo parlando. Ogni video era un’esibizione, come se fosse davanti 100.000 persone. Avrebbe dato tutto per i fan.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close